Servizio di “Guardia medica privata” per individuazione rapida dei casi di positività al COVID-19

22 Settembre 2020

Con l’avvicinarsi della stagione autunnale si pone per le aziende il problema di individuare tra i lavoratori, alla prima manifestazione di sintomi, i soggetti potenzialmente affetti da COVID-19, distinguendo tale patologia dalle ordinarie forme di raffreddamento o di influenza. Questa individuazione rapida consente di prevenire la diffusione della malattia nei luoghi di lavoro e di evitare, anche in caso di non certa diagnosi da Covid-19, il periodo di isolamento fiduciario di 14 giorni, o comunque i tempi di risposta degli accertamenti effettuati dal SSN.

Per far fronte a questo aspetto critico, Confindustria Venezia offre, attraverso la sua società di servizi, Punto Confindustria Srl, un servizio di “Guardia medica privata” in grado di somministrare ai lavoratori con sintomi influenzali la diagnostica molecolare necessaria ad eseguire la diagnosi di Covid-19 (tra cui anche i “tamponi rapidi” recentemente validati dall’Istituto Spallanzani di Roma che offrono risultato in 20-30 minuti). Questo tipo di mezzi diagnostici consentono di verificare o meno la presenza del COVID-19.

Il servizio sarà svolto da personale medico ed infermieristico in grado di effettuare anche visite mediche (sono escluse le visite di idoneità alla mansione) e rilasciare certificati medici di malattia, nonché di fornire assistenza sanitaria primaria.

Le sedi dove sarà possibile effettuare i controlli saranno le seguenti:
– Marghera – Via delle Industrie 19;
– Strà – Via Mazzini 2;
– Rovigo – Via Casalini 1

I costi del servizio sono suddivisi in:
– un contributo mensile per l’attivazione del servizio che sarà parametrato sulla base del numero delle aziende che aderiranno all’iniziativa;
– €87,00 per ciascun tampone somministrato comprensivo di visita medica e di certificazione (mensilmente saranno consuntivate le prestazioni svolte per ciascuna azienda aderente).

Per informazioni:
– Elena Bonafè (e.bonafe@puntoconfindustria.it; 338/8025589)
– Elisabetta Comunian (e.comunian@puntoconfindustria.it; 348/5981563)