Obiettivi

Nel 2011 sono stati inseriti nel catalogo dei reati costituenti presupposto della responsabilità amministrativa dell’ente (decreto legislativo n. 231/2001), e quindi, in particolare, delle società, alcuni reati in materia ambientale.
In particolare dal 2011 costituiscono presupposto della responsabilità amministrativa dell’ente alcuni reati previsti dal decreto legislativo n. 152/2006 in materia di scarichi idrici ed in materia di emissioni in atmosfera e quasi tutti quelli previsti in materia di gestione ei rifiuti.
Con la legge che ha introdotto nel codice penale i nuovi delitti ambientali (legge n. 68/2015) anche alcuni di tali nuovi reati sono entrati a far parte dei reati presupposto della responsabilità amministrativa dell’ente.
Il corso organizzato da Punto Confindustria è diretto ai responsabili delle imprese gestite in forma societaria ed ai loro diretti collaboratori con ruoli apicali ed ha lo scopo di chiarire la casistica che espone la società a rischio di sanzione in caso di commissione da parte di dirigenti o dipendenti di reati ambientali e di fornire gli elementi di base per tutelare la società da tale rischio.

Calendario

22/05/2020


Orario

9.00 - 13.00

Durata

4 ore

Modalità

Formazione in aula

Persone di riferimento

  • Paola Munari

Sede

SEDE DI ROVIGO - Via A. Casalini, 1 - 45100 Rovigo

I REATI IN MATERIA AMBIENTALE E RESPONSABILITA’ DELL’ENTE

Show Full Hide Full

programma

Cos’è il decreto legislativo n. 231/2001 – La responsabilità amministrativa dell’ente in generale – I reati presupposto – Nozioni di base sui reati: reati-delitti e reati contravvenzionali; il dolo e la colpa – Quando anche la società è sanzionabile per reati commessi da propri amministratori o dipendenti – Il modello organizzativo esimente (MOG) requisiti e…

Cos’è il decreto legislativo n. 231/2001
– La responsabilità amministrativa dell’ente in generale
– I reati presupposto
– Nozioni di base sui reati: reati-delitti e reati contravvenzionali; il dolo e la colpa
– Quando anche la società è sanzionabile per reati commessi da propri amministratori o dipendenti
– Il modello organizzativo esimente (MOG) requisiti e condizioni di efficacia
– L’organismo di vigilanza
– Individuazione dei reati ambientali presupposto della responsabilità amministrativa dell’ente
– Delitti ambientali dolosi
– Delitti ambientali colposi
– Contravvenzioni ambientali
– Criteri ed indirizzi per la predisposizione, adozione ed attuazione di un modello organizzativo esimente della responsabilità amministrativa dell’ente in caso di commissione da parte di propri dirigenti o dipendenti, anche nel suo interesse o vantaggio, di reati ambientali
– Mappatura oggettiva (funzioni ed area aziendali) e soggettiva (dirigenti e dipendenti) dei rischi di commissione dei reati ambientali presupposto della responsabilità amministrativa dell’ente
– Misure di prevenzione
– Sistema sanzionatorio

Leggi tutto
Chiedi informazioni

corso dedicato a:

  • Occupati

certificazioni:

  • Attestato di partecipazione
Tariffa non associati
170
+ IVA 22%
Tariffa associati
130
+ IVA 22%
Tariffa fidelity
110
+ IVA 22%
Servizi
compresi
Coffee Break

Verrà offerto durante la pausa il caffè

Dettagli
Parcheggio consigliato Rovigo

Parcheggio multipiano – Via Porta S. ...

Dettagli