Esportatore Autorizzato

1 Settembre 2020

Che cosa è lo status di esportatore autorizzato?
È un’autorizzazione rilasciata dall’Agenzia delle Dogane, che consente l’attestazione dell’origine preferenziale delle proprie merci, direttamente sulla fattura di vendita e senza limiti di importo.
Le attestazioni in fattura apposte dall’Esportatore Autorizzato sostituiscono l’emissione del certificato EUR1 per le spedizioni verso i Paesi che hanno accordi con l’Unione Europea.
Ciò consente al cliente del Paese di destinazione di non pagare dazi o di pagarli in forma ridotta.
È una facilitazione prevista dall’Art. 120 del Regolamento di esecuzione (UE) 2015/2447.

Quali sono i principali vantaggi?
A partire dal mese di novembre 2020 le imprese che non hanno lo Status di Esportatore Autorizzato, attualmente necessario per l’attestazione di origine preferenziale verso la Corea del Sud e Singapore, dovranno sottoporre alla Dogana di competenza una specifica richiesta per il rilascio dei certificati EUR1, EURMED ed ATR cartacei, ed attenderne l’emissione.

In vista di ciò ed in presenza dei requisiti di origine preferenziale, le imprese possono valutare di richiedere lo Status di Esportatore Autorizzato verso i Paesi che hanno siglato Accordi di libero scambio con la UE, tranne che per Canada e Giappone, per i quali l’origine preferenziale va attestata con l’iscrizione nella banca dati REX.

La vostra azienda consegna con la clausola “franco fabbrica” – EXW (Ex Works)? È di vostra fiducia il rappresentante in dogana che compila il certificato EUR 1? È possibile evitare questo rischio?
SI, grazie allo status di esportatore autorizzato, con questa autorizzazione infatti si attesta  personalmente ciò che viene riportato in fattura, con:

– Eliminazione del rischio di sanzioni penali (differenza tra quanto indicato in fattura e in Eur1);
– Eliminazione dei tempi di attesa in dogana;
– Eliminazione dei costi legati all’emissione del certificato Eur1.

A chi si rivolge
Alle imprese industriali e commerciali che effettuano frequenti esportazioni.

Che servizi offre Punto Confindustria per l’acquisizione dello status di esportatore autorizzato?
Punto Confindustria agisce in maniera preventiva: verificando nel dettaglio che via sia una tracciabilità dell’origine preferenziale dei prodotti e che sussistano tutte le condizioni per richiedere lo status prima di presentare l’istanza.
Successivamente, Punto Confindustria assiste le aziende in tutti gli step procedurali, affiancandole anche durante l’audit doganale che viene fatto in azienda, fino al rilascio dell’autorizzazione.

Per informazioni sul servizio:
Elisabetta Pizzardo (0425202208 – 3484714024 – e.pizzardo@puntoconfindustria.it)
Lucia Ramazzina (0425.202202 – l.ramazzina@puntoconfindustria.it)